Guestbook

Lascia il segno del tuo passaggio! Firma anche tu il muro di Giuseppe Giacobazzi… che lo legge!... ogni tanto…

ENRICO13 settembre 2022 alle 21:20mi puoi inviare la tua cartolina con la tua foto con il tuo autografo?
Christoph04 settembre 2022 alle 13:13veramente bravo, esilarante, mai volgare, e con una ricchezza di battute rara. Grazie per farci ridere cosi tanto.Auguro tanto gioia e felicità
Angelo31 agosto 2022 alle 17:56 Caro Giuseppe sei troppo forte. ho la passione dei comici, avrei qualche sketch da proporti, ma in privato se possibile. Saluto Angelo
Paolo01 giugno 2022 alle 12:06Ciao Andrea/Giuseppe. Ieri sera a Parma ho avuto il piacere di assistere al tuo spettacolo. Una serata splendida, piena di risate (ho ancora gli addominali, o quello che ne resta, doloranti) ma anche di riflessioni su quanto hai detto. Non avevo mai visto un tuo spettacolo dal vivo ma ho visto molti sketch a Zelig: bello, proprio bello. Mi è piaciuto molto l'alternanza di momenti pieni di ilarità a momenti molto seri, momenti che ti fanno riflettere su cose cui non pensi mai. Che dire, grazie, grazie per la serata, grazie per gli spunti su cui riflettere e grazie per essere una persona vera.
Tommaso23 aprile 2022 alle 07:29Buongiorno Andrea. Le lascio queste poche righe subito dopo aver visto lo spettacolo di ieri sera a Trento. GRAZIE, GRAZIE, GRAZIE Grazie, anzitutto, perché di ridere come ieri sera ce ne era davvero bisogno! Grazie, in secondo luogo, per aver lasciato (perlomeno a me) l’opportunità di una riflessione profonda su quanto le maschere che tutti i giorni indossiamo, in questi due anni, si siano rivelate inconsistenti e spesso dolorose… È vero, talvolta essere noi stessi comporta delle rinunce, ma certamente, dopo, si vive davvero meglio! Grazie, da ultimo, per la scelta giusta di cui ci ha parlato e che la porta, oggi, ad essere ancora davanti a noi e che, dall’altra parte, fa sì che noi le vogliamo bene ora più che mai! La seguo dai tempi di “Zengling”, e questa serata è stata una grande opportunità!
Gianpietro19 marzo 2022 alle 17:12Oggi, festa del papà, mie figlie mi hanno regalato due biglietti per il Tuo spettacolo del 24 marzo al Teatro Goldoni. Non so se li merito davvero ma vorrei, in qualche modo, aiutare quei figli che non possono abbracciare e festeggiare i loro papà che sono al fronte. Potresti organizzare una raccolta fondi durante il Tuo spettacolo? Penso che, come me, anche gli altri spettatori sorriderebbero più volentieri alle Tue battute, mai banali, sapendo di avere contribuito. Grazie di cuore
Altri messaggi