Guestbook

Lascia il segno del tuo passaggio! Firma anche tu il muro di Giuseppe Giacobazzi… che lo legge!... ogni tanto…

Andrea Menghini06 novembre 2021 alle 09:37Ciao, ieri sera, al tuo spettacolo mi hai fatto spanciare dal ridere, ma nello stesso tempo mi ha anche fatto riflettere... Grazie Andrea/Giuseppe
Pevere.carlo@gmail.com24 ottobre 2021 alle 17:26ciao andrea ti voglio fare i complimenti perchè ogni volta che vedo i tuoi filmati su you tube mi diverto molto specialmente quello del costipanzo show dove recitavi la povesia del motorin ogni volta che lo guardo mi fa talmente ridere da lacrimare grazie
Paolo Elli10 luglio 2021 alle 23:42Grazie Giuseppe di averci fatto passare due fantastiche e divertentissime ore, che in questo periodo ci volevano proprio. un grande abbraccio da Feltre. E mi raccomando, evita il passo S. Boldo :)
Daniel 05 giugno 2021 alle 01:03Grazie Andrea per lo splendido e personale spettacolo di stasera a Gemona, un evento unico, uno spettacolo mai uguale ad un altro, il tuo brano inedito mi ha commosso, parole bellissime e profonde come solo tu sai fare con un finale ancora più poetico, un idea semplice ma pazzesca che fa riflettere... come in apocalypse qualche anno fa che terminavi con la sabbia... Unico ed indimenticabile sburon! Grazie ancora, a presto!! Un abbraccio!
Italo11 febbraio 2021 alle 22:13sei uno dei miei comici di Zelig preferiti. Lo sburone con il freno a disco penso sia ormai un classico. E oltretutto vedo che sei una persona sensibile e rispettosa degli altri (non sempre si riesce ad esserlo). Un affettuoso saluto
MARIO07 giugno 2020 alle 17:26Te Giacubaz t'si propi breav, parò t'ares da smetar ad fèa e manicomic cun Pizzocchi, un capess un caz, un fa ridar gneac i poll e e rid sol lo ad quel che dis, e pu t'ares da cambiè l'autor, t'cmeaz a resar un pùo ripetitiv. Te t'si e mei e not zughèa la tu bravura cun cl'insimunì. Quel l'è bulgnes e i bulgnis in a mai fat ridar. E di c'ut l'à det un pataca. At salut e mi sburò
Altri messaggi